CIPÌ è un progetto selezionato da “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

CIPÌ
Canavese insieme per l'infanzia

CIPÌ è un progetto selezionato da “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, pensato per integrare i servizi per la prima infanzia e mettere in campo azioni di sostegno alla genitorialità.

Il progetto

Il piú piccino era il più birichino: sbatteva le alucce e si girava di qua e di là come se il nido fosse troppo stretto per lui. I fratellini facevano: cip, cip, cip, con garbo, lui invece gridava: cipí, cipí e non smetteva mai.

Cipì - il protagonista del testo di narrativa di Mario Lodi - è un passerotto che fin dalla nascita dimostra una grande curiosità per il mondo: la stessa che vogliamo stimolare nei bambini del Canavese, invitando le famiglie a far spiccare loro il volo verso ciò che li circonda attraverso attività e laboratori.

Le attività

E una volta che babbo e mamma non erano lì, nudo com'era, saltò fuori dal nido e cominciò a girare per i tetti, finché, arrivato sul ciglio, guardò giù e gli girò la testa.

CIPÌ lavora per la prevenzione del disagio familiare per ridurre le condizioni di fragilità individuale e relazionale. CIPÌ intende migliorare l’accessibilità dei servizi educativi e di supporto, attivarne di nuovi e coinvolgere le famiglie per renderle protagoniste della comunità.

Iscriviti alla newsletter